Studiare, diagnosticare e prevenire

le malattie genetiche ed eredo-familiari

La nostra ricerca

15 ottobre 2015

Per una corretta pratica clinica della Malattia di Huntington

Malattie Rare e Formazione – La Malattia di Huntington tra conoscenza e competenza: ‘Per una corretta pratica clinica della malattia di Huntington’

Roma, 30 ottobre 2015 Aula Magna dell’Istituto CSS Mendel
Viale Regina Margherita, 261 ore 9.30 – 16.00


11 settembre 2015

Vi presento ISBReMIT, Istituto di Medicina Rigenerativa

L’intervista al professor Angelo Vescovi, direttore scientifico IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza


3 settembre 2015

Identificata una nuova funzione del gene “Rasd2” regolato dagli ormoni tiroidei che influenza la struttura e la funzione di aree cerebrali coinvolte in disturbi psichiatrici

Lo studio è frutto della collaborazione tra il Ceinge di Napoli, l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza e le Università di Bari, Pisa e Napoli


Comunicazione Istituzionale

6 febbraio 2016

In 80.000 all’udienza di Papa Francesco ai Gruppi di Preghiera di Padre Pio, a Casa Sollievo della Sofferenza e all’Arcidiocesi di Manfredonia Vieste San Giovanni Rotondo

C’erano 80.000 mila fedeli, oggi, all’udienza giubilare di Papa Francesco ai Gruppi di Preghiera di Padre Pio, alla famiglia di Casa Sollievo della Sofferenza e all’arcidiocesi di Manfredonia Vieste e San Giovanni Rotondo.


5 febbraio 2016

Sabato 6 febbraio in 50.000 all’udienza giubilare di Papa Francesco agli operatori di Casa Sollievo della Sofferenza e ai Gruppi di Preghiera di Padre Pio

Previsti 800 Gruppi di Preghiera provenenti dall’Italia e da ogni parte del mondo. Assieme a loro 1.300 tra operatori e famigliari di Casa Sollievo della Sofferenza. I varchi di Piazza San Pietro saranno aperti alle 7.30. L’arrivo di Papa Francesco è previsto per le 10.30


22 gennaio 2016

Spedite a Chicago (U.S.A.) per un trapianto due unità di sangue custodite dalla Banca Cordonale della Regione Puglia gestita dall’IRCCS Casa Sollievo

Si tratta di due distinte donazioni di una mamma che diede alla luce due bambini, uno nel 2011 e uno nel 2014, e che in entrambe le occasioni decise di donare il sangue cordonale